Introduzione: Le innovazioni tecnologiche offerte dal sistema da Vinci Xi permettono di eseguire con più facilità e fluidità anche procedure chirurgiche addominali complesse come la duodenocefalopancreasectomia (DCP). Presentiamo il caso di un paziente con tumore pancreatico neurendocrino (pNET) della testa del pancreas, sottoposto ad intervento chirurgico di DCP sec. Whipple robotica. Materiali e metodi: Un uomo di 76 anni, con diagnosi di un pNET della testa del pancreas, è stato sottoposto ad intervento chirurgico di DCP mediante l’utilizzo del nuovo EndoWrist Vessel Sealer Extend e del da Vinci-Integrated Table Motion (dV-ITM) per la piattaforma Xi. Il paziente è stato posizionato in posizione litotomica. I trocars robotici sono stati posizionati lungo la linea ombelicale trasversa. Risultati: L’intervento chirurgico è stato portato a termine con successo in 570 minuti. Grazie al dV-ITM è stato possibile modificare la posizione del paziente durante l’intervento al fine di migliorare l’esposizione lasciando gli strumenti all’interno della cavità addominale e senza la necessità di eseguire l’undocking del robot. La dissezione della testa del pancreas dalla vena porta e la sezione della lamina retroportale sono state eseguite mediante l’utilizzo dell’EndoWrist Vessel Sealer. É stata eseguita una variante da noi modificata di pancreatico-digiuno-anastomosi termino-laterale, con una sutura in duplice strato di Prolene 5/0 e Gore-Tex. Non si sono verificate complicanze intraoperatorie e il decorso post-operatorio è stato regolare. Conclusioni: La maggiore flessibilità, il raggio di movimento e la miglior esposizione del campo operatorio offerte dalla piattaforma robotica da Vinci Xi permettono di eseguire procedure chirurgiche complesse come la DCP con approccio mininvasivo. Il nuovo EndoWrist Vessel Sealer completamente articolato rende più semplice e sicura la sezione dei vasi e la dissezione dei tessuti, in particolare in manovre complesse come l’isolamento della testa del pancreas dalla vena porta e la sezione della lamina retroportale. Inoltre il dV-ITM permette lo spostamento del paziente senza effettuare l’undocking del sistema e senza rimuovere gli strumenti dalla cavità addominale, riducendo i tempi operatori e migliorando la fluidità dell’atto chirurgico.

DUODENOCEFALOPANCREASECTOMIA ROBOTICA CON L’UTILIZZO DEL NUOVO ENDOWRIST VESSEL SEALER PER IL DA VINCI XI

Morelli L;Guadagni S;Furbetta N;Palmeri M;Gianardi D;Di Franco G;Rossi L;Stefanini G;Bianchini M;Mosca F;Di Candio G
2018

Abstract

Introduzione: Le innovazioni tecnologiche offerte dal sistema da Vinci Xi permettono di eseguire con più facilità e fluidità anche procedure chirurgiche addominali complesse come la duodenocefalopancreasectomia (DCP). Presentiamo il caso di un paziente con tumore pancreatico neurendocrino (pNET) della testa del pancreas, sottoposto ad intervento chirurgico di DCP sec. Whipple robotica. Materiali e metodi: Un uomo di 76 anni, con diagnosi di un pNET della testa del pancreas, è stato sottoposto ad intervento chirurgico di DCP mediante l’utilizzo del nuovo EndoWrist Vessel Sealer Extend e del da Vinci-Integrated Table Motion (dV-ITM) per la piattaforma Xi. Il paziente è stato posizionato in posizione litotomica. I trocars robotici sono stati posizionati lungo la linea ombelicale trasversa. Risultati: L’intervento chirurgico è stato portato a termine con successo in 570 minuti. Grazie al dV-ITM è stato possibile modificare la posizione del paziente durante l’intervento al fine di migliorare l’esposizione lasciando gli strumenti all’interno della cavità addominale e senza la necessità di eseguire l’undocking del robot. La dissezione della testa del pancreas dalla vena porta e la sezione della lamina retroportale sono state eseguite mediante l’utilizzo dell’EndoWrist Vessel Sealer. É stata eseguita una variante da noi modificata di pancreatico-digiuno-anastomosi termino-laterale, con una sutura in duplice strato di Prolene 5/0 e Gore-Tex. Non si sono verificate complicanze intraoperatorie e il decorso post-operatorio è stato regolare. Conclusioni: La maggiore flessibilità, il raggio di movimento e la miglior esposizione del campo operatorio offerte dalla piattaforma robotica da Vinci Xi permettono di eseguire procedure chirurgiche complesse come la DCP con approccio mininvasivo. Il nuovo EndoWrist Vessel Sealer completamente articolato rende più semplice e sicura la sezione dei vasi e la dissezione dei tessuti, in particolare in manovre complesse come l’isolamento della testa del pancreas dalla vena porta e la sezione della lamina retroportale. Inoltre il dV-ITM permette lo spostamento del paziente senza effettuare l’undocking del sistema e senza rimuovere gli strumenti dalla cavità addominale, riducendo i tempi operatori e migliorando la fluidità dell’atto chirurgico.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/936881
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact