L'apertura della sepoltura dell'ultimo granduca mediceo, Gian Gastone (1671-1737), è stata l'occasione per esaminare dal punto di vista archeologico funerario e antropologico culturale il contesto materiale della sepoltura granducale.

La riesumazione di Gian Gastone de' Medici: note di archeologia funeraria

Antonio Fornaciari
2008

Abstract

L'apertura della sepoltura dell'ultimo granduca mediceo, Gian Gastone (1671-1737), è stata l'occasione per esaminare dal punto di vista archeologico funerario e antropologico culturale il contesto materiale della sepoltura granducale.
Fornaciari, Antonio
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/937379
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact