In occasione della progettazione del nuovo allestimento del Museo Civico Archeologico di Camaiore e in previsione della realizzazione di una sezione dedicata alla numismatica, è stato condotto uno studio sui reperti monetali rinvenuti nel territorio comunale nel corso del tempo. In questa sede si approfondisce in particolare l'esame di un tesoretto di circa 60 monete d'argento, oggi disperse, attribuite alle famiglie Calpurnia, iulia e Iunia e rinvenuto nel 1766 in località Bucine, sulla parte più avanzata dell'antica pianura costiera, cercando di analizzarlo nel quadro degli altri tesoretti tardo-repubblicani delle aree contermini.La notizia del rinvenimento è contenuta in un fascicolo con estratti dal XV al XVIII secolo dell'Archivio Storico Comunale di Camaiore, tuttavia, poiché al momento la raccolta risulta irreperibile, è necessario affidarsi agli studiosi che ne fanno menzione.

Un tesoretto di monete d’argento dalle marine lucchesi

Fabiani F.
Co-primo
;
Parodi L.
Co-primo
2009

Abstract

In occasione della progettazione del nuovo allestimento del Museo Civico Archeologico di Camaiore e in previsione della realizzazione di una sezione dedicata alla numismatica, è stato condotto uno studio sui reperti monetali rinvenuti nel territorio comunale nel corso del tempo. In questa sede si approfondisce in particolare l'esame di un tesoretto di circa 60 monete d'argento, oggi disperse, attribuite alle famiglie Calpurnia, iulia e Iunia e rinvenuto nel 1766 in località Bucine, sulla parte più avanzata dell'antica pianura costiera, cercando di analizzarlo nel quadro degli altri tesoretti tardo-repubblicani delle aree contermini.La notizia del rinvenimento è contenuta in un fascicolo con estratti dal XV al XVIII secolo dell'Archivio Storico Comunale di Camaiore, tuttavia, poiché al momento la raccolta risulta irreperibile, è necessario affidarsi agli studiosi che ne fanno menzione.
Fabiani, F.; Parodi, L.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/937905
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact