Tra la fine del XVII e gli inizi del XVIII secolo, lungo la strada che unisce la costa versiliese a Lucca, venne rinvenuto un cippo miliare, reimpiegato come sostegno di una mensa d'altare nella chiesa parrocchiale di San pietro a Nocchi di Camaiore. L'iscrizione apposta sulla colonna riportava una dedica da parte della civitas Lunensis a Valente, imperatore d'Oriente, e a Graziano e Valentiniano II, imperatori d'Occidente, che ressero insieme l'impero tra il 375 e il 378 d.C. Eruditi e viaggiatori settecenteschi hanno potuto osservare direttamente il miliario prima che andasse disperso e hanno lasciato testimonianze discordanti, sulle quali si è acceso un intenso dibattito tra gli studiosi successivi. Per quanto sul cippo abbia precocemente gravato l'opinione che si trattasse di un falso, e pur nell'impossibilità di osservarlo direttamente, un riesame del documento induce ad assumere un atteggiamento più cauto.

Un miliario falso per una strada vera? Nuove considerazioni sul cippo di Nocchi (Camaiore-LU)

Fabiani F.
2007

Abstract

Tra la fine del XVII e gli inizi del XVIII secolo, lungo la strada che unisce la costa versiliese a Lucca, venne rinvenuto un cippo miliare, reimpiegato come sostegno di una mensa d'altare nella chiesa parrocchiale di San pietro a Nocchi di Camaiore. L'iscrizione apposta sulla colonna riportava una dedica da parte della civitas Lunensis a Valente, imperatore d'Oriente, e a Graziano e Valentiniano II, imperatori d'Occidente, che ressero insieme l'impero tra il 375 e il 378 d.C. Eruditi e viaggiatori settecenteschi hanno potuto osservare direttamente il miliario prima che andasse disperso e hanno lasciato testimonianze discordanti, sulle quali si è acceso un intenso dibattito tra gli studiosi successivi. Per quanto sul cippo abbia precocemente gravato l'opinione che si trattasse di un falso, e pur nell'impossibilità di osservarlo direttamente, un riesame del documento induce ad assumere un atteggiamento più cauto.
Fabiani, F.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/937917
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact