The Impressed Ware Culture in Western Liguria (Northern Italy): Distribution, chronology and cultural aspects. This paper describes and discusses the Early Neolithic Impressed Ware settlement of Western Liguria. In this region the Impressed Ware Culture sites are known mainly from caves and rock-shelters, 8 of which have been radiocarbon-dated. Most sites have yielded just a few characteristic sherds decorated with instrumental or shell impressed patterns. The chipped stone assemblages of this aspect are badly known. Our knowledge of the Early Neolithic of the study region is very fragmentary. It is based mainly on the results obtained from a few recently excavated sequences, and the re-analysis of old assemblages stored in museum collections. At present it is difficult to suggest a seriation of the Ligurian complexes. Their chronology is variable and, in some cases, their ceramic assemblages show affinities with those from sites from Provence, Languedoc and north-western Tuscany

Il presente lavoro prende in esame il problema della Cultura della Ceramica Impressa nella Liguria di Ponente. In questa regione dell’Italia nordoccidentale sono note alcune concentrazioni di siti di questo aspetto, principalmente costituiti da livelli di occupazione entro cavità naturali. La maggior parte delle stazioni ha restituito pochissimi reperti fittili caratteristici. Le industrie litiche di questo periodo sono mal note e le datazioni radiometriche sono state ottenute solamente da 8 siti, nella maggior parte dei casi senza seguire dei progetti di datazione sistematici. Il quadro di conoscenze che ne risulta è molto frammentario, basato principalmente sulle sequenze di quelle stazioni in cui sono stati eseguiti scavi di recente, e su quelle in cui complessi sono stati riesaminati negli ultimi anni. In base alle nostre conoscenze attuali è difficile impostare una seriazione dei complessi Liguri che presentano comunque una cronologia variabile e, in alcuni casi, caratteristiche ceramiche eguali a quelle dei siti della Francia meridionale (Provenza e Linguadoca) e della Toscana nord-occidentale

La cultura della ceramica impressa nella Liguria di Ponente (Italia Settentrionale): Distribuzione, cronologia e aspetti culturali

E Starnini
Co-primo
Data Curation
2016

Abstract

Il presente lavoro prende in esame il problema della Cultura della Ceramica Impressa nella Liguria di Ponente. In questa regione dell’Italia nordoccidentale sono note alcune concentrazioni di siti di questo aspetto, principalmente costituiti da livelli di occupazione entro cavità naturali. La maggior parte delle stazioni ha restituito pochissimi reperti fittili caratteristici. Le industrie litiche di questo periodo sono mal note e le datazioni radiometriche sono state ottenute solamente da 8 siti, nella maggior parte dei casi senza seguire dei progetti di datazione sistematici. Il quadro di conoscenze che ne risulta è molto frammentario, basato principalmente sulle sequenze di quelle stazioni in cui sono stati eseguiti scavi di recente, e su quelle in cui complessi sono stati riesaminati negli ultimi anni. In base alle nostre conoscenze attuali è difficile impostare una seriazione dei complessi Liguri che presentano comunque una cronologia variabile e, in alcuni casi, caratteristiche ceramiche eguali a quelle dei siti della Francia meridionale (Provenza e Linguadoca) e della Toscana nord-occidentale
Biagi, P; Starnini, E
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2016_P._Biagi_E._Starnini_2016_-_La_Cultura_d.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione finale editoriale
Licenza: Creative commons
Dimensione 1.73 MB
Formato Adobe PDF
1.73 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/938943
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact