Questo articolo esamina per la prima volta i carnets di disegni di Anne-Louis Girodet risalenti al soggiorno italiano 1789-1795 e conservati alla Bibliothèque Nationale de France di Parigi e al Musée Girodet di Montargis. L'analisi dei fogli rivela un Girodet alla ricerca di strade nuove, alternative all'insegnamento davidiano, che comunque continua a seguire: numerosi sono i paesaggi che mostrano una natura al stato selvaggio, nei suoi fenomeni più violenti, alternati a "paesaggi della ragione" in cui prevalgono limpide e "razionali" visioni architettoniche. Inoltre vi si scopre una vena caricaturale del tutto inedita.

“Me laisser le soin de me diriger moi même dans mes études”: qualche riflessione sui carnets italiani di Girodet

SAVETTIERI, CHIARA
2005

Abstract

Questo articolo esamina per la prima volta i carnets di disegni di Anne-Louis Girodet risalenti al soggiorno italiano 1789-1795 e conservati alla Bibliothèque Nationale de France di Parigi e al Musée Girodet di Montargis. L'analisi dei fogli rivela un Girodet alla ricerca di strade nuove, alternative all'insegnamento davidiano, che comunque continua a seguire: numerosi sono i paesaggi che mostrano una natura al stato selvaggio, nei suoi fenomeni più violenti, alternati a "paesaggi della ragione" in cui prevalgono limpide e "razionali" visioni architettoniche. Inoltre vi si scopre una vena caricaturale del tutto inedita.
Savettieri, Chiara
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/94397
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact