Relazioni repulsive: legge, natura e musica in un’opera buffa di Rousseau