Diritto e letteratura: il caso Boccaccio