Aristofane dalla fantasia di felicità alla satira politica e ritorno