L'analisi dei due "Sogni" dannunziani evidenzia alcuni caratteri fondamentali del teatro di questo autore: la didascalia come indicazione di poetica, la rottura con il dramma naturalista, la volontà di rompere alcune categorie temporali nell'intenzione di rinnovare completamente il genere tragico.

Strutture sceniche e strutture narrative nei due "Sogni" dannunziani

GUIDOTTI, ANGELA
1978

Abstract

L'analisi dei due "Sogni" dannunziani evidenzia alcuni caratteri fondamentali del teatro di questo autore: la didascalia come indicazione di poetica, la rottura con il dramma naturalista, la volontà di rompere alcune categorie temporali nell'intenzione di rinnovare completamente il genere tragico.
Guidotti, Angela
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/1257
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact