Fedro 261e7-262c4, o l'inganno della buona retorica