Questo lavoro si propone di descrivere e commentare una serie di attività didattiche svolte dagli studenti di due classi terze della Scuola Primaria “A. G. Novaro” (Vada – Italia) in occasione della Mostra Didattica “Le pratiche della Chimica ieri e oggi” organizzata presso il Museo di Storia Naturale di Rosignano Solvay (dicembre 2011). Le due classi sono state infatti ospiti del Museo per una intera mattinata ed hanno potuto osservare la Mostra dedicata all’evoluzione degli strumenti e delle tecniche dei Chimici dalla fine dell’Ottocento ad oggi. Durante questa visita, i bambini hanno potuto partecipare a varie attività: 1. Ascoltare i racconti legati alla nascita degli strumenti o aneddoti ripresi dalla vita dei personaggi protagonisti della Chimica moderna; 2. Osservare e toccare pezzi particolari della vetreria, recipienti contenenti reagenti di vari colori, i modellini delle molecole, carta da filtro e altri oggetti non comuni, interagendo attivamente con gli operatori del Museo; 3. Indossare veri guanti da laboratorio e occhiali protettivi per poi effettuare piccoli esperimenti sotto la guida attenta di esperti e animatori. I bambini sono stati coinvolti direttamente nella realizzazione di reazioni chimiche, come la produzione del Blu di Prussia o lo sviluppo di gas in una reazione acido-base, ma sono stati anche stimolati nella discussione e nella spiegazione di ciò che stavano facendo e vedendo. Una volta rientrati in classe i bambini, seguiti dalle loro insegnanti, hanno svolto varie attività di rielaborazione dei contenuti della visita alla Mostra, anche scansionate nel tempo. In particolare, i bambini hanno prodotto disegni e racconti, che sono serviti alle insegnanti per verificare il livello di apprendimento. In un secondo momento, i bambini hanno incontrato nuovamente gli animatori del Museo, ma in un contesto diverso: nella loro Scuola. I bambini hanno potuto rivedere alcuni oggetti tipici del laboratorio chimico, ascoltare nuovi racconti e storie legate a questi strumenti ed hanno infine sperimentato alcune nuove attività, individuate in base alla programmazione didattica dalle insegnanti, e legate ai concetti di trasformazione, miscugli e soluzioni.

Studenti delle Classi Terze della Scuola Primaria al Museo: Attività e Feedback in Aula

DOMENICI, VALENTINA;
2013

Abstract

Questo lavoro si propone di descrivere e commentare una serie di attività didattiche svolte dagli studenti di due classi terze della Scuola Primaria “A. G. Novaro” (Vada – Italia) in occasione della Mostra Didattica “Le pratiche della Chimica ieri e oggi” organizzata presso il Museo di Storia Naturale di Rosignano Solvay (dicembre 2011). Le due classi sono state infatti ospiti del Museo per una intera mattinata ed hanno potuto osservare la Mostra dedicata all’evoluzione degli strumenti e delle tecniche dei Chimici dalla fine dell’Ottocento ad oggi. Durante questa visita, i bambini hanno potuto partecipare a varie attività: 1. Ascoltare i racconti legati alla nascita degli strumenti o aneddoti ripresi dalla vita dei personaggi protagonisti della Chimica moderna; 2. Osservare e toccare pezzi particolari della vetreria, recipienti contenenti reagenti di vari colori, i modellini delle molecole, carta da filtro e altri oggetti non comuni, interagendo attivamente con gli operatori del Museo; 3. Indossare veri guanti da laboratorio e occhiali protettivi per poi effettuare piccoli esperimenti sotto la guida attenta di esperti e animatori. I bambini sono stati coinvolti direttamente nella realizzazione di reazioni chimiche, come la produzione del Blu di Prussia o lo sviluppo di gas in una reazione acido-base, ma sono stati anche stimolati nella discussione e nella spiegazione di ciò che stavano facendo e vedendo. Una volta rientrati in classe i bambini, seguiti dalle loro insegnanti, hanno svolto varie attività di rielaborazione dei contenuti della visita alla Mostra, anche scansionate nel tempo. In particolare, i bambini hanno prodotto disegni e racconti, che sono serviti alle insegnanti per verificare il livello di apprendimento. In un secondo momento, i bambini hanno incontrato nuovamente gli animatori del Museo, ma in un contesto diverso: nella loro Scuola. I bambini hanno potuto rivedere alcuni oggetti tipici del laboratorio chimico, ascoltare nuovi racconti e storie legate a questi strumenti ed hanno infine sperimentato alcune nuove attività, individuate in base alla programmazione didattica dalle insegnanti, e legate ai concetti di trasformazione, miscugli e soluzioni.
Domenici, Valentina; Parri, E; Lenzi, A; Cetti, L; Rossetti, L; Macelloni, M; Magazzini, E.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11568/235576
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact