Tristano e Isolda: "e", questa dolce piccola parola