Su alcune soluzioni tipologiche ed espressive della "Mandragola"