Machiavelli si mostra molto attento al rapporto spazio temporale all'interno del testo, creando una perfettas macchina drammaturgica che da un lato accoglie istanze classiche ben presenti all'autore che aveva tradotto con meticolosità l'"Andria" di Terenzio e dall'altro crea fratture fra tempo scenico e reale e modifica la progressione cronologica coerentemente allo sviluppo dell'intreccio "aperto". Ne deriva un bilanciamento fra recupero della tradizione e profonda originalità delle strutture drammaturgiche.

La "Mandragola" e il codice drammaturgico: rapporti di armonia e conflittualità

GUIDOTTI, ANGELA
1982

Abstract

Machiavelli si mostra molto attento al rapporto spazio temporale all'interno del testo, creando una perfettas macchina drammaturgica che da un lato accoglie istanze classiche ben presenti all'autore che aveva tradotto con meticolosità l'"Andria" di Terenzio e dall'altro crea fratture fra tempo scenico e reale e modifica la progressione cronologica coerentemente allo sviluppo dell'intreccio "aperto". Ne deriva un bilanciamento fra recupero della tradizione e profonda originalità delle strutture drammaturgiche.
Guidotti, Angela
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/5219
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact