La "contrafazione" del Fauno nel Giardino di San Marco