Introduzione L’endoscopia digestiva, in particolare l’uso dei duodenoscopi nella colangiopancreatografia retrograda endoscopica (ERCP), è stata recentemente associata a cluster di infezioni/colonizzazioni da Enterobatteri Resistenti ai Carbapenemi (CRE), con aumento della morbosità e mortalità per i pazienti esposti. Metodi A seguito della segnalazione di due casi di batteriemia da Klebsiella pneumoniae KPC-producing temporalmente riconducibili all’effettuazione di ERCP all’interno di un ospedale di alta specializzazione, al fine di evidenziare criticità nel reprocessing degli endoscopi sia di ordine ambientale-strutturale che strettamente operativo, sono stati applicati gli strumenti valutativi proposti nel documento dell’ARS Toscana “Il reprocessing in endoscopia digestiva: criticità e strumenti per la sicurezza del percorso”. Risultati L’indagine ha evidenziato alcune criticità nei percorsi pulito-sporco degli strumenti, nell’inadeguatezza delle procedure di detersione manuale, oltre a carenze strutturali all’interno di uno dei locali di reprocessing. Non conformità all’analisi microbiologica, riconducibili a cariche microbiche superiori ai limiti e alla presenza di indicatori microbici (E. coli, P. aeruginosa, ecc), sono derivate dal mancato ottenimento della disinfezione di alto livello degli endoscopi trattati con alcune coppie macchina/prodotto. In particolare, Klebsiella pneumoniae KPC-producing è stata isolata nel liquido di lavaggio dei canali interni di due duodenoscopi. Conclusioni In situazioni endemo-epidemiche per K. pneumoniae KPC-producing è fondamentale un’analisi proattiva del rischio infettivo derivante dalla non corretta applicazione della procedura di reprocessing degli endoscopi. La disinfezione di alto livello può non essere in grado di raggiungere livelli elevati di sicurezza, laddove la detersione manuale non sia stata adeguatamente condotta.

RISCHIO DI TRASMISSIONE DI KPC-PRODUCING KLEBSIELLA PNEUMONIAE IN ENDOSCOPIA DIGESTIVA

CASINI, BEATRICE;GUARNERI, FRANCESCA;MEMMINI, SILVIA;LUCACCINI, ELENA;VALENTINI, PAOLA;BAGGIANI, ANGELO;PRIVITERA, GAETANO PIERPAOLO
2015

Abstract

Introduzione L’endoscopia digestiva, in particolare l’uso dei duodenoscopi nella colangiopancreatografia retrograda endoscopica (ERCP), è stata recentemente associata a cluster di infezioni/colonizzazioni da Enterobatteri Resistenti ai Carbapenemi (CRE), con aumento della morbosità e mortalità per i pazienti esposti. Metodi A seguito della segnalazione di due casi di batteriemia da Klebsiella pneumoniae KPC-producing temporalmente riconducibili all’effettuazione di ERCP all’interno di un ospedale di alta specializzazione, al fine di evidenziare criticità nel reprocessing degli endoscopi sia di ordine ambientale-strutturale che strettamente operativo, sono stati applicati gli strumenti valutativi proposti nel documento dell’ARS Toscana “Il reprocessing in endoscopia digestiva: criticità e strumenti per la sicurezza del percorso”. Risultati L’indagine ha evidenziato alcune criticità nei percorsi pulito-sporco degli strumenti, nell’inadeguatezza delle procedure di detersione manuale, oltre a carenze strutturali all’interno di uno dei locali di reprocessing. Non conformità all’analisi microbiologica, riconducibili a cariche microbiche superiori ai limiti e alla presenza di indicatori microbici (E. coli, P. aeruginosa, ecc), sono derivate dal mancato ottenimento della disinfezione di alto livello degli endoscopi trattati con alcune coppie macchina/prodotto. In particolare, Klebsiella pneumoniae KPC-producing è stata isolata nel liquido di lavaggio dei canali interni di due duodenoscopi. Conclusioni In situazioni endemo-epidemiche per K. pneumoniae KPC-producing è fondamentale un’analisi proattiva del rischio infettivo derivante dalla non corretta applicazione della procedura di reprocessing degli endoscopi. La disinfezione di alto livello può non essere in grado di raggiungere livelli elevati di sicurezza, laddove la detersione manuale non sia stata adeguatamente condotta.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/766613
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact