È noto che una parte considerevole degli studi logici di Leibniz era indirizzata all'ambizioso progetto di estendere la sillogistica tradizionale all'elaborazione di un Calcolo Universale, e che molta della sua riflessione ruotò intorno alle tradizionali proposizioni categoriche della teoria del sillogismo. In questo testo esamineremo, principalmente --ma non solo-- con riferimento alle "Generales Inquisitiones" del 1686, i vari tentativi di formalizzare, per lo più sotto forma di equazioni, i rapporti logici del "quadrato logico delle opposizioni" aristotelico, in modo da giustificare sia la teoria tradizionale del sillogismo, sia le cosiddette inferenze immediate di contrarietà, contraddizione, subalternazione e conversione.

Il quadrato logico aristotelico nell'interpretazione di Leibniz

Enrico Moriconi;
2015-01-01

Abstract

È noto che una parte considerevole degli studi logici di Leibniz era indirizzata all'ambizioso progetto di estendere la sillogistica tradizionale all'elaborazione di un Calcolo Universale, e che molta della sua riflessione ruotò intorno alle tradizionali proposizioni categoriche della teoria del sillogismo. In questo testo esamineremo, principalmente --ma non solo-- con riferimento alle "Generales Inquisitiones" del 1686, i vari tentativi di formalizzare, per lo più sotto forma di equazioni, i rapporti logici del "quadrato logico delle opposizioni" aristotelico, in modo da giustificare sia la teoria tradizionale del sillogismo, sia le cosiddette inferenze immediate di contrarietà, contraddizione, subalternazione e conversione.
Moriconi, Enrico; Mariani, Mauro
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Estratto_Moriconi.pdf

solo utenti autorizzati

Descrizione: Articolo principale.
Tipologia: Versione finale editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 1.75 MB
Formato Adobe PDF
1.75 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11568/789874
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact