Simbolisti e ultra-moderni: Cosmópolis (1919-1922) e le traduzioni di poesia francese