Apprendimento della geometria e abilità visuo-spaziali: un possibile quadro teorico e un’esperienza didattica (prima parte)