Disagio moderno e etica dell’autenticità. Tra Taylor e Montale