La presente memoria riguarda un concetto innovativo per controllare la combustione HCCI (Homogeneous Charge Compression Ignition) in motori ad Accensione Spontanea, denominato Homogeneuous Charge Progressive Combustion (HCPC) e che è basato sul principio dello split-cycle. In precedenti lavori è stata dimostrata la validità del concetto per motori per applicazioni leggere. Questo articolo riporta uno studio numerico con tecniche di fluidodinamica computazionale (CFD) di una versione del motore HCPC per applicazioni pesanti. Il motore ha una cilindrata di 13 litri ed eroga una potenza di 700 kW a 2200 giri/min con un rendimento indicato massimo del 49%, mantenendo una combustione con basse emissioni.

Motore HCPC per applicazioni pesanti

Rossi R.;Musu E.;Frigo S.;Gentili R
2012

Abstract

La presente memoria riguarda un concetto innovativo per controllare la combustione HCCI (Homogeneous Charge Compression Ignition) in motori ad Accensione Spontanea, denominato Homogeneuous Charge Progressive Combustion (HCPC) e che è basato sul principio dello split-cycle. In precedenti lavori è stata dimostrata la validità del concetto per motori per applicazioni leggere. Questo articolo riporta uno studio numerico con tecniche di fluidodinamica computazionale (CFD) di una versione del motore HCPC per applicazioni pesanti. Il motore ha una cilindrata di 13 litri ed eroga una potenza di 700 kW a 2200 giri/min con un rendimento indicato massimo del 49%, mantenendo una combustione con basse emissioni.
9788890767609
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/937050
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact